Una buona iniziativa

Una buona iniziativa
Mettiamoci una pezza

27 set 2012

Festa d' Autunno a Formigine


Salve!
Come forse sapete, durante lo scorso fine settimana si è svolta la Festa d'Autunno a Formigine all' interno del bellissimo castello.
Visto che vi avevo promesso di mostrarvi le foto oggi vi accontento.
Questa edizione è stata un po' diversa rispetto alla scorsa, nel senso che quasi tutti gli stand erano per il punto croce.
Nella passata edizione mi è sembrato che ci fosse più varità di prodotti.

Questo era un angolino molto intimo
dove ha trovato posto un'associazione di ricamo con tanti oggetti originali...
Una miriade di piccole cose affascinanti, ciondoli, bigliettini, borsette, bambole Tilda e chi più ne ha più ne metta...

Ecco l'angolo delle stoffine country molto ben assortito...

Qui invece ci sono tanti cuoricini ricamati con allegre stoffine una più bella dell'altra, e accanto un signore che tornisce il legno creando bellissimi oggetti porta puntaspilli o accessori per il cucito.


E lungo il corridoio che vedete nella foto di apertura uno in fila all'altro tutti gli stand del punto croce provienti da città e paesi diversi.
Tantissimi gli schemi con disegni bellissimi e originali, tanti i kit per le brave e meno brave.
Sicuramente molto interessante per le amanti del punto croce.
La giornata è passata in fretta e piacevolmente, un giretto tra le bancarelle fuori dal castello e via di nuova verso casa.
Le foto non sono molte anche perchè essendoci molta gente davanti agli stand non ci si vedeva bene per fotografare.
Spero che vi accontentiate di queste poche immagini, la prossima volta vedrò di farne di più.
Adesso un caloroso saluto a tutte quante e grazie per i vostri commenti sempre molto gentili.
A presto 
sabrina

22 set 2012

Frange preziose

Rieccomi!
Scusate se per un po' non mi sono fatta viva, stavo cercando di imparare a muovermi in Facebook, visto che ho aperto da poco il mio profilo.
Così vi ho trascurate, ma spero di farmi perdonare con questo nuovo post.
Questa volta vi mostro una coppia di asciugamani in spugna che ho acquistato tempo fa  perchè mi era piaciuto il motivo insolito e anche il colore.



Per fare questa frangia ho usato il solito cotone cablè ma questa volta il numero 5 perchè la spugna portava un filo più grosso.
La fattura è molto semplice e veloce ed è impreziosita da perle di vetro che riprendono il motivo a bolle.


I fili sono montati all'interno così non si vedono lasciando solo la riga di punto cordoncino di avvio in vista.

 Come potete vedere ho eseguito una piccola onda di cordoncino che riprende la lavorazione dell'asciugamano e i fili sono soltanto passati e fermati con dei nodi catena.


 
Alla fine il ciuffo è fermato da tre nodi di riunione .

E il gioco è fatto!
 Sarà ben semplice questa lavorazione?

Voi mi chiederete a lavarlo cosa fa? Di solito le cose con le frange si infilano in una federa   prima di metterle in lavatrice, poi quando si stende si pettinano le frange così si asciugano già stirate.

Con questo concludo dicendo che oggi pomeriggio andrò a Formigine a quella bella manifestazione alla quale ho partecipato la primavera scorsa.

Farò magari qualche foto da mostrarvi le novità.
a tutte un buon fine settimana
sabrina

13 set 2012

Tovaglia erbe officinalis

Buongiorno a tutte,
come vi avevo anticipato, in questo post vi mostrerò le altre due cose che avevo in concorso a Protagoniste della Creatività.

Si tratta di una tovaglia in cotone e un runner in organza di seta dipinti.



 La prima che vedete ha il bordo riportato completamente dipinto a righe.
Poi in ogni lato ci sono le immagini di alcune erbe officinalis che ho ripreso da un vecchio libro.


Anche i tovaglioli hanno le righe sul bordo e ho fatto l'orlo cucito al rovescio in modo che stia in rilievo.
Mi sembra che possa andare in un ambiente un po' country con i mobili bianchi e il ferro battuto stile provenzale, voi che ne dite?






Questo invece è un runner in organza di seta, adatto sia ad un'apparecchiatura natalizia o per Capodanno da mettere al centro di una tovaglia, che da usare da solo sopra un tavolo moderno.


I colori sono oro e argento metallizzati e l'orlo è ricamato a mano con un lamè sottile, con un punto filza che anche sul rovescio mostra un motivo.


Certamente sono due cose completamente diverse che possono incontrare due gusti e due ambientazioni differenti.


Prima di salutarvi, non voglio dimenticare di ringraziare Marina per il premio che mi h voluto dare.
Anche se lo avevo già ricevuto, mi ha fatto piacere che lei me lo abbia dato di nuovo.






Come saprete bisognerebbe passarlo ad altri 5 blog, ma io desidero premiare tutte quante come sempre, perciò dico che ognuna che mi faccia visita può considerarsi premiata.

Ora vi saluto e vi abbraccio tutte quante
a presto
sabrina

6 set 2012

Un portachiavi un po' shabby



Salve !
Per prima cosa, oggi vorrei ringraziare a nome di mia figlia, tutte voi che avete lasciato dei commenti fantastici e pieni di entusiasmo che le daranno una bella carica!
Non mi sarei mai immaginata un tale interesse, sono molto contenta e naturalmente orgogliosa come ho messo nel titolo.
Ancora grazie di cuore!



Ma ora passiamo al post di oggi che come vedete è un portachiavi che ho realizzato sul tipo shabby o country.
Ve le ricordate le cornici pagoda di qualche post fa?
Bene una di quelle cornici è finita sul portachiavi.


E questo è il risultato.
Mi sono divertita  nel farlo anche se non ho molta esperienza in queste cose.
La tavoletta è dipinta con la tempera bianca e con colpi d'acquerello lilla,  mentre  la cornice l'ho incollata con la colla vinilica.
I fiori di lavanda al centro sono dipinti su stoffa e coperti da un pezzo di plexiglass incollato sempre con la colla vinilica, mentre quelli sul legno sono dipinti con le matite acqurellabili.
I gancetti li ho inchiodati e poi dipinti sempre con la tempera bianca ma lasciando anche che si vedesse il loro colore oro.
Poi ho passato una mano di vernice trasparente opaca in modo da fare aderire ben bene la cornice e completare il tutto.
Per ultimo ho messo un bel nastro lilla e una etichetta da scrap book.


 Visto che ho cominciato con le farfalle, alla fine ne ho messa una  anche qui.

E adesso vi metto un mini tutorial per la farfalla come aveva chiesto Elena.

  Il cotone usato è sempre cablè n° 5 , ma potete usare anche un altro filato, verrà più grossa o più sottile in base a quello che userete naturalmente.


La farfalla si lavora in due parti uguali che verranno unite al centro con nodi piatti e sarà lavorata a testa in giù nel senso che finita andrà capovolta.
Qui sopra vedete l'avvio di una delle due parti.

 La lavorazione è molto semplice si tratta di giri di punto cordoncino orizzontale e nodi piatti al centro.

L'ultimo giro si chiude a fascio tagliando man mano i fili per averne solo due o tre per il ricciolo che andrà chiuso sul rovescio.
Come vedete è molto semplice, poi ognuno può fare delle varianti a suo gusto e piacere cambiando il filato e i nodi centrali magari...

Spero che questa mia piccola idea vi possa piacere per fare un regalo  o per voi stesse.

Per oggi vi saluto e vi auguro una buona serata..
sabrina


2 set 2012

Orgoglio di mamma

Salve a tutte! 
come vedete oggi non parlerò di macramè o di quello che faccio io, ma vi farò ammirare quello che sa fare mia figlia.
Lei ha sempre avuto la passione per le scarpe fin da bambina e adesso ne ha una collezione di tutti i tipi e colori.
Visto che le piace anche la moda e l'arte, ha unito le due cose mettendosi a decorare le scarpe.




Queste sono le prime che ha decorato e io trovo che siano favolose!
Le mie preferite sono queste con i fiori, sarà perchè sono romantica...


Lei le decora usando tutte queste belle perle e strisce di swarosky, con rose colorate e brillantini.



Vedete che si possono decorare anche le scarpe basse e sono magnifiche!
Questo è il primo paio su commissione.


E questo è il biglietto da visita, non è carino?
Certamente io sono la mamma e ne sono innamorata, ma penso comunque che ci sia del talento in queste creazioni, perchè se mi ci dovessi mettere io non saprei proprio dove posizionarle le perle! e ci vuole anche del gusto nel mischiarle.
Se vi piacciono e  volete saperne di più, questa è la sua pagina facebook dove potrete avere informazioni e fare commenti.

Spero di non essere stata troppo di parte nel presentare queste creazioni, ma si sà un figlio è sempre un pezzetto di noi.
Per oggi vi saluto e vi auguro una
buona domenica
sabrina